Il raffrescamento evaporativo: che cos'è e come beneficiarne?

2 min. lettura - Pubblicato il settembre 7, 2020

Durante le torride calure estive, molte persone si affollano in spiaggia o in piscina per trovare un po' di frescura, mentre altri sono contenti di stare nei loro uffici climatizzati per sottrarsi al caldo. E mentre il lavoro in fabbrica continua, molti operai si sentono in difficoltà, poiché gli stabilimenti di produzione raramente dispongono di un sistema di controllo del clima interno. Questo è un problema, poiché le temperature interne degli stabilimenti di produzione possono salire rapidamente a livelli malsani e scomodi durante l'estate.

Alle parole "controllo del clima", la maggior parte di noi penserà istantaneamente al raffreddamento meccanico, come ad esempio all'aria condizionata. Ci sono, tuttavia, altri metodi più sostenibili per controllare il clima interno. In questo blog, tratteremo uno di questi metodi, ovvero il raffrescamento evaporativo a due stadi, ed approfondiremo i benefici di questo metodo di raffrescamento.

 

Spiegazione del raffrescamento evaporativo

Il raffrescamento evaporativo, noto anche come raffrescamento adiabatico, è un processo naturale di raffreddamento ad aria, più comunemente riscontrato nella formazione delle nuvole. Quando viene utilizzato come mezzo per controllare il clima interno, un sistema di raffreddamento evaporativo sfrutta lo stesso principio naturale di evaporazione dell'acqua attraverso il quale l'aria viene raffreddata ad un livello confortevole.

Evaporative cooling - egypt

Per più di 4500 anni, i sistemi di raffrescamento evaporativo sono stati utilizzati per creare un ambiente interno confortevole. I più antichi sistemi di raffrescamento evaporativo trovati erano costituiti da stracci bagnati o vasi di argilla porosa riempiti d'acqua posti davanti o sotto una presa d'aria per creare un effetto di raffreddamento. Antichi murales del 2500 a.C. circa raffigurano un sistema di raffreddamento evaporativo ancora più primitivo con schiavi che sventolano barattoli d'acqua per raffreddare le stanze dei reali. Ancora oggi i moderni sistemi di raffreddamento evaporativo funzionano secondo lo stesso principio secolare utilizzando la tecnologia moderna.

In sistemi evoluti di raffrescamento evaporativo a due stadi, l'aria calda esterna passa attraverso uno scambiatore di calore aria-acqua, un processo che non aggiunge umidità all'aria. Successivamente, l'aria passa attraverso le piastre di raffreddamento a umido, che raffreddano l'aria ancora di più. L'aria raffreddata viene poi immessa nell'edificio, aggiungendo solo un po' di umidità all'aria, per creare un clima interno confortevole.

 

Vantaggi del raffrescamento evaporativo

Poiché il raffrescamento evaporativo richiede solo un po' d'acqua e una quantità ancora minore di elettricità, si tratta di un metodo di raffreddamento altamente sostenibile ed efficiente dal punto di vista energetico per creare un clima interno confortevole e sano negli stabilimenti di produzione. Rispetto al tradizionale controllo del clima, con il raffreddamento evaporativo si possono ottenere notevoli risparmi energetici. Inoltre, a differenza del raffreddamento meccanico, il raffrescamento evaporativo non ricircola l'aria calda e contaminata dell'ambiente interno, ma ventila l'aria fresca e filtrata in un ambiente o in un edificio. Come risultato, la qualità dell'aria interna migliora sostanzialmente.

Vuoi saperne di più sugli ampi benefici del raffrescamento evaporativo? Su questa pagina, puoi trovare tutto quello che c'è da sapere:

Vai alla pagina

Picture of Roos Reinders
Pubblicato il settembre 7, 2020

Roos Reinders

"Aumentare la visibilità di Oxycom online mi fa sentire soddisfatto perché i nostri prodotti riducono l'impronta ecologica globale"

Torna a News

Approfondisci la conoscenza del settore e le tue conoscenze.

Ricevi aggiornamenti via mail